Potere del presidente di concludere accordi esecutivo

 Accordi esecutivi sono decisioni internazionali assunti dal presidente che ha vinto l'approvazione del Senato. Sono simili ai trattati senza lo stesso status giuridico. La Costituzione non prevede espressamente dà al presidente il potere di prendere queste decisioni, anche se i presidenti hanno preso questa autorità nel corso degli anni.

 Ruoli

 I presidenti hanno quattro ruoli principali in relazione alle fonti di autorità costituzionale. Il presidente è il capo dell'esecutivo nella rappresentazione straniera, ha il potere di ricevere ambasciatori, lui è comandante in capo e ha il dovere di garantire che le leggi siano pienamente attuati.

 Caratteristica

 L'articolo II della Costituzione conferisce il potere discrezionale Presidente di due aspetti della politica estera: i trattati e gli accordi esecutivi. In questo articolo, il presidente è stato dato il potere di fare trattati con voto a maggioranza dei due terzi di approvazione da parte del Senato. La Costituzione, d'altra parte, non consente al presidente di concludere accordi esecutivi, ma questi sono stati presi per essere ammessi.

 Differenze

 Trattati, come affermato nella Costituzione, che richiede un voto, mentre gli accordi esecutivi non lo fanno. Trattati hanno la precedenza su tutte le leggi federali, che è il motivo per cui un voto del Senato è importante. Un accordo esecutivo compie la stessa operazione come un trattato ed è più facile per il presidente per arrivare.

  0   0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha