Il pilota AMV Marc Coma vince il Rally dei Faraoni

I

Rally dei Faraoni - 09/10/2010

I

Fase 6: Siwa - El Alamein | Trattativa: 160 km. - Speciale: 240 km. - Liaison: 106 km. Totale: 506 km.

I

Dopo la mostra ieri Marc Coma ha preso il comando nel Rally dei Faraoni, il pilota AMV è tornato a vincere la fase finale della gara, confermando la sua quarta vittoria nelle prove egiziana e il suo quarto titolo di Campione del Mondo Cross Country Rallies.

I

Apertura traccia sul -di finale 240 miglia-Coma è riuscita non solo ad affermare il suo vantaggio in classifica generale, ma la quarta vittoria di tappa in questo anno di Rally, che ha assicurato la vittoria, gli ultimi 240 chilometri competitivi di Rally dei Faraoni che correva oggi tra Siwa ed El Alamein, era andato da essere una semplice formalità al traguardo del rally, un vero e proprio sprint per la vittoria nel quinto round del Mondiale Cross Country Rally.

I

Hanno giocato una volata Marc Coma, traccia di apertura, "Chaleco" Lopez, caldo sulla sua, come avrebbe fatto ieri, è riuscito non solo a farsi prendere dal cileno, ma ha raggiunto la fine della fase di quasi otto minuti vantaggio, ottenendo la quarta vittoria delle sei fasi tenuto, vincendo una gara dopo la prima fase, che ha perso più di 16 minuti, aveva messo molto in salita. Questa è la quarta volta in Egitto Eat imposto dopo le sue vittorie nel 2005, 2006 e 2007, una vittoria che permette anche di fare anche sicuro per la quarta volta, il Campionato del Mondo Rally Croce Paese, che ha vinto anche nelle stagioni 2005 , 2006 e 2007.

I

Marc Coma, campione del mondo, vincitore del Rally dei Faraoni, vincitore della sesta tappa: "La cosa più importante è stato quello di vincere la Coppa del Mondo, ma vincendo la gara non e come abbiamo vinto, mi rende molto felice. Inoltre, molte cose si incontrano, perché era l'addio della KTM 690 Rally, la quarta volta che ho vinto in Egitto, e la quarta Coppa del Mondo, quindi la sensazione è molto speciale. Mi dà anche la fiducia perché indica che tutto il lavoro che facciamo è ben fatto, e il merito va a tutti, dal primo meccanico, a chi lavora in fabbrica, e mi accompagna a correre tutto e non recuperiamo terra. E 'stata una tappa molto veloce, con poca navigazione, e che ci ha beneficiato, come brano d'apertura, è apprezzato non dover essere così consapevoli del roadbook. Sono stato a guardare per tutto il tempo per non fare un errore e il premio è stato una vittoria che fin dall'inizio era diventato molto costoso. E 'stata una manifestazione che va a rimorchio dal principio, lottando contro la corrente, e cogliendo le opportunità sforzandosi non mollare. "

  0   0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha