Il collegamento tra la Pasqua e pre-europeo in America

Il collegamento tra la Pasqua e pre-europeo in America
I

Centinaia di anni prima che il marinaio olandese Jacob Roggeveen è diventato il primo europeo ad arrivare a Isola di Pasqua nel 1722, i suoi abitanti e vagavano migliaia di chilometri attraverso il Pacifico. Infatti, come evidenziato da un team di ricercatori in un articolo pubblicato sulla rivista Current Biology, pur vivendo nella più isolata della Terra -il Isola di Pasqua si trova a 3.500 chilometri di Sud America enclave popolata erano in grado di raggiungere le coste del Nuovo Mondo, dove hanno avuto contatto significativo con gli indigeni tra il 1300 e il 1500.

I


Questo, almeno, è ciò che appare dall'analisi di DNA che hanno condotto questi scienziati, il cui lavoro è stato coordinato da esperti del Centro Geogenética il Museo di Storia Naturale della Danimarca. A suo avviso, la pista genetica dimostra l'esistenza di un antico percorso transoceanica tra la Polinesia e in America più di 4.000 chilometri.

I

"Le antiche popolazioni umane ampiamente esplorato il pianeta", dice Anna-Sapfo Malaspina, uno scienziato di questa istituzione danese, che ha partecipato allo studio. "Ipotesi sulla colonizzazione dell'America che sono venuti finora compresi i libri di testo dovrebbe essere rivisto alla luce di nuove informazioni che ci forniscono dati gene", sottolinea. Attualmente, l'ascesa degli isolani polinesiani è del 76%, il 16% europei e nativi americani l'8%.

I


Inoltre, nello stesso numero di Current Biology, Malaspina rileva che l'analisi genetica dei resti di indiani di Botocudos Brasile dimostrare che i loro antenati erano polinesiani.

I

Foto: Natalia Solar

  0   0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha