Identificare un "allarme" molecolari dell'invecchiamento

Identificare un
Il progresso di invecchiamento può essere controllato misurando i livelli di acido lattico nel cervello, secondo uno studio del Karolinska Institute di Stoccolma, che viene pubblicato negli atti del giornale della National Academy of Sciences degli Stati Uniti d'America.
 I ricercatori hanno a lungo sospettato che l'invecchiamento si verifica da un danno progressivo al DNA mitocondriale, il materiale genetico degli organelli cellulari che producono energia dal cibo. Inoltre, studi precedenti avevano collegato mutazioni nel DNA mitocondriale patologie umane associate con il sistema nervoso centrale, quali l'età di Alzheimer e Parkinson.
 Questa volta, il team di scienziati guidati da Lars Olson ha esaminato i processi metabolici del cervello di topi con l'invecchiamento normale e l'invecchiamento precoce. Essi hanno scoperto che l'alterazione del DNA mitocondriale innesca un cambiamento metabolico nel cervello di topi che potrebbero alterare l'espressione di alcuni geni che controllano la formazione di acido lattico, un metabolismo intermedio, principalmente ciclo carboidrati.
 Secondo gli autori, questo cambiamento provoca un aumento dei livelli di acido lattico nel cervello che può essere rivelato utilizzando tecniche di imaging non invasive come risonanza magnetica spettroscopia protonica. I risultati suggeriscono anche che i livelli di acido lattico aumentano prima di invecchiamento e di altri indicatori che potrebbero essere utilizzati per individuare una malattia del sistema nervoso centrale associati con l'invecchiamento.
  0   0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha