Camminare e pensare allo stesso tempo per rilevare decadimento cognitivo lieve

Camminare e pensare allo stesso tempo per rilevare decadimento cognitivo lieve
I

La popolazione mondiale sta invecchiando e l'invecchiamento aumenta la prevalenza di persone che soffrono di una qualche forma di decadimento cognitivo al di là del reale atteso da anni. In questa situazione, le batterie devono essere e di fare tutto il possibile per prendersi cura del cervello sano all'ultimo noi, o almeno cercare di ottenere il massimo da ciò che la circostanza che il futuro porta con sé.

I

In questo senso, una delle domande più interessanti è la possibilità di distinguere bene chi ha un coetaneo deterioramento cognitivo che ha un decadimento cognitivo lieve. Due ricercatori francesi hanno scoperto che l'esecuzione di complesse attività mentale mentre si cammina, potrebbe essere un buon test per la diagnosi precoce.

I


Nell'esperimento, pubblicato su interventi clinici in Aging, hanno partecipato sani giovani e anziani, e le persone con diagnosi di decadimento cognitivo lieve. Le valutazioni sono state effettuate varie abilità mentali e furono passati un test noto come test delle piste, modificato per l'applicazione da parte del cammino.

I

Questo test viene eseguito su un tappeto nera dove ci sono vari numeri e lettere scritte in bianco. L'individuo deve essere avanzando un piede a un altro numero e una lettera, la prima dal più basso al più alto e il secondo, in ordine alfabetico. Questo sarebbe sul piede destro 1, lasciato la A, Right 2, con l'altra B, etc. ignorando altri numeri fungeranno da distrattori.

I

Il test inizia un aspetto cognitivo chiamato flessibilità mentale, che è influenzata nelle persone con decadimento cognitivo lieve. I risultati hanno mostrato che il test di sentieri permettono rilevando i partecipanti con decadimento cognitivo lieve 'borderline', in particolare per quanto le sue funzioni esecutive erano preoccupati. Rileva qualcosa di così precoce è importante perché quelle persone potevano esercitare le loro funzioni mentali per tenerli funzionare più a lungo.

I


Marisa Fernandez, Terza neuropsicologo, Unobrain

  0   0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha